Title

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait

Cosa sono il residuo fisso e la conducibilità elettrica ?

Sono due valori o meglio misure che in modo diverso indicano la presenza di sali e parti solide nell’acqua.
Per residuo fisso o TDS ( solidi totali disciolti ) si intende il grado di mineralizzazione dell’acqua, cioè il quantitativo di sostanza solida perfettamente secca che rimane dopo l’evaporazione di una quantità nota di acqua. Il residuo fisso è come il DNA dell’acqua, ne racchiude l’essenza. Misurato in mg/L rappresenta precisamente la quantità di minerali che rimane dopo l’evaporazione di un litro d’acqua a 180° C. Si distinguono:
acque minimamente mineralizzate : < 50 mg/l
acque oligominerali : < da 50 a 500 mg/l
acque mineralizzate : da 500 a 1.500 mg/l

La conducibilità elettrica o EC è un parametro che indica il contenuto di sali disciolti nell’acqua. Si parla di conducibilità elettrica perché i sali si trovano come ioni carichi che consentono il passaggio di corrente elettrica nell’acqua. Se il valore di conducibilità dell’acqua è alto l’acqua è ricca di sali, se è basso l’acqua è povera di sali. Solitamente l’acqua possiede una conducibilità compresa tra 100 e 1.000 microsiemens/cm. La conducibilità non deve superare per legge il valore di 2.500 microsiemens/cm a 20°C.

L’acqua con valore di EC tra 20 e 130 microsiemens/cm è un’acqua con ottimo effetto depurativo, ideale per le funzioni dell’organismo umano.

Leave a Reply